Corsi per studenti


Formare le operatrici/gli operatori sociali per il contrasto alla violenza di genere

pubblicato 21 mag 2019, 03:02 da Giorgia Serughetti

Formare le operatrici/gli operatori sociali per il contrasto alla violenza di genere. Un corso offerto agli studenti dei corsi di laurea afferenti ai dipartimenti consociati, finanziato dalla Regione Lombardia - D.G. Politiche per la famiglia, genitorialità e pari opportunità.

Il contrasto alla violenza di genere e in particolare la lotta contro la violenza sessuale e domestica sono fra le questioni maggiormente dibattute a livello pubblico. Per tal motivo, negli ultimi anni sono state approvate molte leggi e promosse politiche sociali al fine di affrontare e prevenire il fenomeno. Per questo, sono necessarie figure professionali che siano in grado di tutelare le vittime e perseguire gli abusanti, collaborando in rete con istituzioni, servizi, professionisti e associazioni territoriali

A tal fine, grazie al finanziamento della Regione Lombardia, è stato attivato presso il Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale – un insegnamento finalizzato alla formazione di operatrici/ori di tipo multidisciplinare che potrà essere scelto come insegnamento libero da parte di studenti frequentanti i corsi di laurea di tutti i Dipartimenti consociati nel progetto, vale a dire Sociologia e Ricerca Sociale Medicina e Chirurgia, Psicologia, Scienze Umane per la Formazione “Riccardo Massa”.

L’insegnamento sarà preceduto in maggio e giugno da due conferenze propedeutiche e introduttive. Il corso inizierà poi in Ottobre e terminerà in Novembre. I moduli previsti sono 9 per un totale di 48 ore di lezione e 12 ore di seminari. A conclusione delle attività previste, le/ gli studenti dovranno sostenere una prova finale scritta. I 6 CFU liberi acquisiti saranno dunque riconosciuti dai corsi di laurea di riferimento. Il programma sarà disponibile sulla piattaforma moodle e consultabile tra gli insegnamenti del terzo anno del Corso di Laurea in Servizio Sociale.

Per aderire al corso, si prega le/ gli studenti interessati di inviare entro il 31 maggio una email al seguente indirizzo: unire- academicnetwork@unimib.it - Nel messaggio si prega di specificare: - nell’oggetto: Corso Formare le operatrici/gli operatori sociali; - nel testo: Nome, Cognome, Numero di Matricola, Dipartimento, Corso di Laurea, Conoscenze, indicando eventualmente anche le Motivazioni. Essendo il corso a numero chiuso, entro il 30 giugno sarà notificata alla/o studente l’accettazione o meno della richiesta. Nel caso in cui le domande di partecipazione eccedessero i posti disponibili, sarà criterio di preferenza le esperienze maturate sul campo.

Programma in allegato

Fare i conti con la violenza: politiche di contrasto nell’Unione Europea

pubblicato 21 mag 2019, 02:41 da Giorgia Serughetti

28 maggio 2019
Edificio U7, Aula Pagani, Via Bicocca degli Arcimboldi 8, 20126 Milano Ore 14.30 – 18.30

Fare i conti con la violenza: politiche di contrasto nell’Unione Europea


Presentazioni

Silvia Sansonetti,
Fondazione Giacomo Brodolini:

Le istituzioni dell'Unione Europea e la violenza di genere

Francesca Bettio,
Università di Siena:

Economia della violenza Presentazione della ricerca “Violence Against Women and Economic Independence”,
svolta per la Commissione Europea


Tavola Rotonda

Modera: Marina Calloni

Intervengono: Daniela Belliti, Alice Bellagamba, Elisabetta Camussi, Patrizia Farina, Carmen Leccardi, Maria Grazia Strepparava


La conferenza rappresenta il secondo incontro propedeutico al corso su ““Formare le operatrici/gli operatori sociali per il contrasto alla violenza di genere”, finanziato dalla Regione Lombardia - D.G. Politiche per la famiglia, genitorialità e pari opportunità.
Il corso è rivolto agli studenti dei quattro dipartimenti consociati.


Le donne e l’Europa: uguaglianza di genere e contrasto alla violenza

pubblicato 30 apr 2019, 09:42 da Giorgia Serughetti

9 maggio 2019

Auditorium Guido Martinotti, Edificio U12, Via Vizzola 5, 20126 Milano

Ore 14.30 – 18.30

 

Le donne e l’Europa:

uguaglianza di genere e contrasto alla violenza.

Quale prospettive?


Quando si parla di “festa” del Consiglio d’Europa

(5 maggio) e dell’Unione Europea (9 maggio), cosa significa ricordare storie di violenza e di discriminazione di genere, alla luce di nuove politiche e di prospettive per il futuro?

 

Introduce: Marina Calloni

 

I. Parte - Le memorie e le sfide del presente

 

Roberta Biagiarelli, attrice: Figlie dell’epoca. Un monologo

Pia Locatelli, ex deputata al Parlamento Italiano e al Parlamento Europeo: Le madri dell’Europa unita

 

II. Parte - Il Consiglio d’Europa

nel contrasto alla violenza domestica

 

Sara De Vido, Università di Venezia: La Convenzione di Istanbul e l’implementazione nei paesi membri

Paola Degani, Università di Padova: Applicazione e monitoraggio della Convenzione

 

III. Parte - Quali politiche anti-discriminatorie

nell’Unione Europea?

 

Tavola Rotonda 

Modera: Giorgia Serughetti

Intervengono: Chiara Annovazzi, Roberto Cornelli, Laura Formenti, Sveva Magaraggia, Antonella Nespoli, Elisabetta Ruspini, Tatjana Sekulic.

La presente conferenza è propedeutica al corso rivolto agli studenti su “Formare le operatrici/gli operatori sociali per il contrasto alla violenza di genere”, finanziato dalla Regione Lombardia - D.G. Politiche per la famiglia, genitorialità e pari opportunità.



Milano-Bicocca e Regione Lombardia unite contro la violenza sulle donne

pubblicato 27 apr 2019, 01:35 da Giorgia Serughetti

Contrastare la violenza sulle donne attraverso la formazione universitaria. È il percorso formativo progettato dall’Università di Milano-Bicocca - grazie al sostegno finanziario di Regione Lombardia - con l’obiettivo di creare maggior competenza e consapevolezza sul tema della violenza di genere.

Il percorso si articola in due insegnamenti “a libera scelta”, che gli studenti potranno inserire nel proprio piano di studi già a partire dal secondo semestre dell’anno accademico in corso.

Il primo insegnamento, dal titolo Donne e violenza: prevenzione e repressione, potrà essere seguito dagli studenti degli ultimi due anni del Corso di laurea a ciclo unico in Giurisprudenza e del terzo anno del Corso triennale in Scienze giuridiche. L’insegnamento, coordinato da Claudia Pecorella, docente di diritto penale, prevede 42 ore di formazione per 6 cfu (crediti formativi universitari) e due incontri seminariali, aperti a tutti gli studenti. I temi trattati vanno dai profili socio-psicologici del fenomeno della violenza contro le donne all’analisi degli interventi a sostegno delle vittime, per concentrarsi poi sulla rilevanza penale delle diverse manifestazioni della violenza, con la partecipazione di esperti della materia, italiani e stranieri.

Il secondo insegnamento, dal titolo Formare le operatrici/gli operatori sociali per il contrasto alla violenza di genere, promosso dal Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale, diventerà parte dell’offerta formativa del Corso di laurea in Servizio sociale, così come dei corsi di laurea afferenti ai tre dipartimenti consociati nel progetto: Scienze Umane per la Formazione “Riccardo Massa”, Psicologia, Medicina e Chirurgia.

L’insegnamento si articola in 60 ore tra lezioni frontali, esercitazioni e conferenze nazionali e internazionali, pari a 6 crediti formativi totali. Coordinato da Marina Calloni, docente di filosofia politica e sociale, l’insegnamento non solo tratterà definizioni e normative legate al tema, ma affronterà anche aspetti cruciali per imparare a riconoscere i segnali della violenza e intervenire per la prevenzione.

Peculiarità del corso, che ha beneficiato del lavoro svolto nel corso degli anni dal centro di ricerca dipartimentale ADV – Against Domestic Violence) e di un Corso di Perfezionamento su “La violenza contro donne e minori: conoscere e contrastare il fenomeno”, saranno le conferenze nazionali e internazionali per approfondire l’attività di monitoraggio del Consiglio d’Europa attraverso il GREVIO e le buone pratiche contro la violenza di genere, sviluppate nell’Unione Europea  come indicato dall’ EIGE .

I due insegnamenti sopra indicati sono stati finanziati dall’Assessorato alle Politiche per la famiglia, Genitorialità e Pari opportunità di Regione Lombardia, nell’ambito dell’accordo di collaborazione finalizzato alla promozione di percorsi formativi sperimentali sulle tematiche di prevenzione e contrasto alla violenza contro le donne nelle diverse future professioni.

«Mi auguro che i nostri studenti e le nostre studentesse sappiano cogliere e apprezzare l’opportunità che diamo loro con l’introduzione di questo nuovo corso – dice Claudia Pecorella, docente di diritto penale - di acquisire una formazione che potrà rivelarsi utile nella loro futura attività professionale e non solo. Abbiamo bisogno di giovani sensibili e capaci nella battaglia quotidiana contro la violenza sulle donne»

«L’Università deve giocare un ruolo fondamentale nella prevenzione e nel contrasto alla violenza sessuale e domestica – sottolinea Marina Calloni, docente di filosofia politica e sociale - Professionisti impiegati in settori sia pubblici che privati - come ad esempio assistenti sociali, psicologi, educatori, medici, ostetriche, solo per citarne alcuni - sono infatti sempre più spesso chiamati ad affrontare in rete, con competenza e preparazione, casi di violenza intra-familiare. Per questo è fondamentale una previa formazione, tanto specialistica quanto inter-disciplinare, per gli/ le studenti/esse che intendono comprendere meglio il fenomeno ed evitare il perpetuarsi della violenza di genere. Da tale intento è nata la necessità di promuovere un corso dedicato e in collaborazione tra i dipartimenti di Sociologia e Ricerca Sociale, Psicologia, Scienze della Formazione, Medicina e Chirurgia.»

«Investire sulla formazione di futuri professionisti che sappiano affrontare il tema della violenza sulle donne, in tutte le sue declinazioni - spiega Silvia Piani, Assessore alle Politiche per la Famiglia di Regione Lombardia - rappresenta un passaggio strategico nella prevenzione e nel contrasto della violenza sulle donne. Abbiamo stanziato risorse ingenti su questa linea d’intervento, poiché sono convinta che parlare del fenomeno, nei diversi contesti, possa favorire lo sviluppo di un modello culturale che tuteli la figura della donna e ne favorisca la piena valorizzazione»

3 aprile 2019

https://www.unimib.it/comunicati/milano-bicocca-e-regione-lombardia-unite-contro-violenza-sulle-donne

Corso “Donne e violenza: prevenzione e repressione”

pubblicato 24 apr 2019, 06:55 da Giorgia Serughetti   [ aggiornato in data 27 apr 2019, 01:41 ]

Il corso “Donne e violenza: prevenzione e repressione” è un corso di nuova istituzione, realizzato nell’ambito dell’accordo di collaborazione tra Università degli Studi di Milano-Bicocca e Regione Lombardia per la promozione e la realizzazione di percorsi formativi sperimentali sulle tematiche di prevenzione e contrasto alla violenza contro le donne ai sensi della d.g.r.n. 7774 del 17/1/2018.
Il corso, promosso dal Dipartimento di Giurisprudenza (responsabile scientifica Prof. Claudia Pecorella), intende fornire una conoscenza approfondita del fenomeno della violenza sulle donne che permetta a futuri operatori e operatrici del diritto, e in particolare a avvocate/i e magistrate/i, di affrontare le numerose e delicate questioni in cui potranno imbattersi nella vita professionale.
Dopo alcune lezioni introduttive dedicate all’esame del fenomeno, il Corso avrà ad oggetto lo studio delle diverse figure di reato nelle quali si manifesta la violenza sulle donne, attraverso l’esame di casi pratici e il confronto con esperte/i e professioniste/i del settore.
Sono previste anche due simulazioni processuali e due seminari di approfondimento, che consentiranno l’acquisizione di 1 cfu ciascuno.
Il Corso è pensato a frequenza obbligatoria, esaurendosi l’esame finale nella partecipazione attiva a tutte le lezioni e alle due simulazioni processuali. Sarà comunque possibile sostenere o integrare l’esame con una prova orale negli appelli periodici.
Il materiale di studio sarà distribuito a lezione e messo a disposizione sulla pagina e-learning del Corso.

Programma

mercoledì 20 febbraio 2019 (U6/26 – 12.30-14.30) - Violenza e discriminazione

Ospite: Chiara Volpato (docente di Psicologia sociale, Dip. di Psicologia UNIMIB)


giovedì 21 febbraio 2019 (U6/42 – 12.30-14.30) - La dimensione e i costi della violenza

Ospite: Patrizia Farina (docente di Demografia, Dip. Di Sociologia UNIMIB)


venerdì 22 febbraio 2019 (U6/42 – 11.30-13.30) - Le conseguenze della violenza sulla salute psicofisica delle donne

Ospite: Laura Pomicino (psicologa e psicoterapeuta, docente a contratto presso l’Università di Trieste)


mercoledì 27 febbraio 2019 (U6/1C – 12.30-14.30) - Test di autovalutazione sulla Convenzione di Istanbul e discussione dei risultati - a cura di Roberta Dameno (docente di Sociologia del diritto, Dip. di Giurisprudenza UNIMIB)


giovedì 28 febbraio 2019 (U6/42 – 12.30-14.30) - L ’attività di consulenza legale presso i Centri antiviolenza.

Ospiti: Manuela Ulivi (CADMI), Barbara Carattoni (Cerchi d’acqua), Francesca Negri (SVS DAD Onlus)


venerdì 1° marzo 2019 (U6/42 – 10.30-12.30) - Strumenti cautelari civili e penali di contrasto alla violenza

Ospiti: Paola Ortolan (giudice del Tribunale di Milano), Francesco Zacché (docente di Procedura penale, Dip. di Giurisprudenza UNIMIB)


mercoledì 6 marzo 2019 (U7/12 – 12.30-14.30) - Le buone prassi in tema di servizi integrati di supporto alle vittime.

Ospiti: Mirco Fagioli (direttore UOC Programmazione Sociosanitaria e Sociale integrata ATS Milano – Città Metropolitana), Gaetana Giambruno, Licia Tassinari e Maria Grazie Landoni (Comuni di Cerro M., San Donato Milanese e Cinisello); Miriam Pasqui e Sabrina Ortelli (Comune di Milano)


mercoledì 13 marzo 2019 (U7/12 – 12.30-14.30) - Le buone prassi internazionali nella prevenzione e repressione del fenomeno: la legge spagnola sulla violenza di genere

Ospite: Natalia Sanchez Moraleda (docente di Diritto penale nell’Università di Alicante, Spagna)


giovedì 14 marzo 2019 (U6/42 – 12.30-14.30) – La violenza domestica


venerdì 15 marzo 2019 (U6/42 – 10.30-12.30) - La considerazione per la vittima nel processo penale

Ospite: Fabio Roia (giudice del Tribunale di Milano)


mercoledì 20 marzo 2019 (U6/2070 – 12.30-14.30) - Le aggressioni sessuali

Ospite: Francesca Torlasco (dottoranda di ricerca in diritto penale, Dip. di Giurisprudenza, UNIMIB)


giovedì 21 marzo 2019 (U6/42 – 12.30-14.30) - Prospettive di riforma della disciplina della violenza sessuale: l’esperienza spagnola dopo il caso La Manada

Ospite: Patricia Faraldo Cabana (docente di Diritto penale nell’Università de La Coruna, Spagna)


giovedì 21 marzo 2019 (14.30-18.30 – U6/28)

Seminario di approfondimento (1 cfu) - Le molestie sessuali nei campus universitari americani e sui luoghi di lavoro

Ospite: Rachel van Cleave (docente di Diritto nella Golden Gate University, San Francisco, USA)


venerdì 22 marzo 2019 (U6/42 – 10.30-12.30) - Le molestie sul luogo di lavoro

Ospiti: Francesca Garisto (vicepresidente del CADMI) e Giovanna Castellini (psicologa del lavoro, docente a contratto presso l’Università degli Studi di Milano)


mercoledì 27 marzo 2019 (U6/2070 – 12.30-14.30) - La violenza attraverso la Rete

Ospite: Massimiliano Dova (ricercatore di Diritto penale, Dip. di Giurisprudenza UNIMIB)


giovedì 28 marzo 2019 (U6/42 – 12.30-14.30) - Simulazione processuale

Ospite: Elisabetta Canevini (giudice del Tribunale di Milano)


venerdì 29 marzo 2019 (U6/42 – 10.30-12.30) - La risposta del sistema penale al di là delle sanzioni

Ospite: Giuditta Creazzo (coordinatrice del Centro Senza Violenza di Bologna)


mercoledì 3 aprile 2019 (U7/14 – 12.30-14.30) - Il femminicidio

Ospite: Gabriella Citroni (docente di Tutela internazionale dei diritti umani, Dip. di Giurisprudenza, UNIMIB)


giovedì 4 aprile 2019 (U6/42 – 12.30-14.30) - Simulazione processuale

Ospite: Fabio Roia (giudice del Tribunale di Milano)


venerdì 5 aprile 2019 (U6/42 – 10.30-12.30) - Prostituzione e diritto penale

Ospite: Paola Di Nicola (giudice del Tribunale di Roma)


lunedì 8 aprile 2019 (U6/34 - 12.30-14.30) – Dagli atti persecutori ai matrimoni forzati: dieci anni di impegno in Parlamento

Ospite: Mara Carfagna (Vicepresidente della Camera dei Deputati)


lunedì 8 aprile 2019 (U4/6 - 14.30-18.30)

Seminario di approfondimento (1 cfu) - Il favoreggiamento della prostituzione al vaglio della Corte costituzionale

Ospiti: Francesca Biondi (docente di Diritto costituzionale presso l’Università degli Studi di Milano), Giorgia Serughetti (ricercatrice di Filosofia politica, Dip. di Sociologia UNIMIB), Mara Heidempergher (Padri Somaschi), Sabrina Ignazi (Caritas)


giovedì 11 aprile 2019 (U6/42 – 12.30-14.30) - Imparare dagli errori: stereotipi di genere all’interno delle simulazioni processuali?

Ospite: Chiara Volpato (docente di Psicologia sociale, Dip. di Psicologia UNIMIB)



1-5 of 5