Archivio‎ > ‎Ricerche ADV‎ > ‎

Linee guida per le reti rivolte a uomini maltrattanti

pubblicato 8 giu 2021, 06:02 da Giorgia Serughetti

Contribuire a creare linee guida per le reti interessate al trattamento di uomini maltrattanti. Questo è il compito che è stato assegnato al centro di ricerca dipartimentale ADV nell’ambito del progetto sperimentale U.O.MO., acronimo di Uomini, Orientamento e Monitoraggio.

U.O.MO è un progetto finanziato da Regione Lombardia, grazie a risorse messe a disposizione dal Dipartimento per le Pari Opportunità per l’attuazione del Piano strategico sulla violenza maschile contro le donne (2017-2020). La regia del progetto è stata affidata ad ATS Milano Città Metropolitana.

Il progetto - della durata biennale (2021 – 2023) - intende individuare pratiche condivise fra i vari partner coinvolti, al fine di ridurre il rischio di recidiva e di avviare un processo di prevenzione primaria nei confronti di uomini maltrattanti. Nel programma sono coinvolti i maggiori centri che si occupano di uomini maltrattanti nelle province di Milano e Lodi, in particolare: il Centro Italiano per la Promozione della Mediazione (CIPM, capofila del progetto), la Fondazione Somaschi, l’Associazione Culturale Forum Lou Salomè, la Cooperativa Sociale Dorian Gray, oltre che il Servizio SaVID dell’Università degli Studi di Milano e il centro ADV dell’Università degli Studi di Milano-Bicocca. 

Ispirandosi al modello britannico delle M.A.R.A.C. (acronimo di Multi-Agency Risk Assessment Conference), il progetto mira a creare un organismo multidisciplinare e multiprofessionale (denominato CeOM - Centro di valutazione, coordinamento e monitoraggio), che sia in grado di sviluppare adeguate azioni trattamentali rivolte a uomini violenti o a rischio di commettere atti violenti nei confronti delle donne, valutando di volta in volta i singoli casi in senso integrato, prendendo quindi in considerazione l’intero sistema di relazioni personali e istituzionali dei soggetti interessati, indirizzandoli ai servizi più idonei ed effettuando un monitoraggio periodico sui percorsi intrapresi. 

Il progetto prevede anche momenti di formazione e di sensibilizzazione rivolti ad operatori e operatrici che nel corso delle loro attività possono trovarsi di fronte a uomini violenti.

All’interno del progetto U.O.MO., ADV lavorerà alla stesura delle linee guida, grazie ad un’attività di analisi e di valutazione sia del lavoro complessivo svolto dalla rete, sia dei percorsi effettuati dagli interessati presso i centri per uomini maltrattanti coinvolti.

Comments